Aggiornamenti vari

Attenzione! Questo articolo è stato pubblicato più di 5 anni fa: nel frattempo sono nate moltissime nuove coppette e sono state scoperte tante nuove informazioni, perciò questo contenuto potrebbe essere obsoleto!

Ciao a tutt*, come stanno andando le vacanze? Già finite per tutt* o per alcun* devono ancora iniziare? Io sto lavorando più che mai all’apertura del mio negozio online, Adora, e nel frattempo naturalmente continuo a ricercare materiale per il blog. Vi riassumo le ultime novità, per chi è stat* via o non mi segue sui social network:

  • Ho ordinato una Fleurcup L (e mi è arrivata giusto oggi) con la quale presto aggiornerò l’articolo sulla capienza
  • Mia figlia ha disegnato un bellissimo header per la pagina FB del negozio
  • (Avete già fatto “Mi piace” sulla pagina FB di Adora? :D)
  • Mi sono arrivati gli assorbenti lavabili Domino Pads, le coppette mestruali Meluna e le palline per il pavimento pelvico Teneo Uno, che presto saranno in vendita su Adora
  • Sono in attesa degli assorbenti lavabili Mimi’s Dreams
  • Infine, ve lo dico in anteprima, sabato 22 settembre parteciperò col mio banchetto al Dogs&TheCity 2012 in centro a Modena, presto vi darò tutte le informazioni!

A presto con i prossimi aggiornamenti!

About Lara Alexandra Babitcheff

Sono una donna di 35 anni, vegan da nove, appassionata di Internet, nuove tecnologie ed ecologia. Amo leggere e viaggiare, soprattutto volare nella mia amata Londra. Dal 2003 sono mamma di Cassandra e dal 2015 sono una referente Rosso Limone.

  • Anna Rita

    Aspetto con ansia che Adora sia in attività: so già che sarà ricco di interessanti proposte.
    Colgo l’occasione per dire una cosa che non vuole assolutamente essere polemica: comincio a trovare decisamente fastidiosa questa diffusa mania di sostituire le desinenze di genere con asterischi. OK, lo capisco, le concordanze grammaticali hanno un’origine maschilista (le nostre derivano dalla concordanza latina con il genere “più nobile” che, chissà perché, era quello maschile), ma l’asterisco non sortisce altro effetto se non quello di deturpare la lingua. Dire “ciao a tutti”, se chi lo scrive non fa differenze di genere, non risulta discriminante. Io sono per la scrittura star-free e per la buona vecchia grammatica. Mio modesto e sincero parere.

    • Cara Anna Rita, ti ringrazio per il tuo parere: ho iniziato ad adoperare gli asterischi perchè mi fa un po’ strano scrivere “ciao a tutti” quando probabilmente il 99% di chi mi segue è donna, ma del resto non mi piace scrivere “ciao a tutte” rivolgendomi ad un pubblico esclusivamente femminile escludendo gli uomini.
      Se però la cosa risulta fastidiosa da leggersi, sarò lieta di tornare alla buona vecchia grammatica 🙂