Tingere la coppetta mestruale coi coloranti naturali

Attenzione! Questo articolo è stato pubblicato più di 6 anni fa: nel frattempo sono nate moltissime nuove coppette e sono state scoperte tante nuove informazioni, perciò questo contenuto potrebbe essere obsoleto!

Tramite Facebook ho scoperto un interessante post su un forum francese, nel quale alcune ragazze si chiedevano se fosse possibile tingere le coppette mestruali facendole bollire con naturali come barbabietole o altri vegetali. Alla fine, una ragazza ha pensato di bollire la sua per 10 minuti in una pentola d’acqua con due cucchiai di curcuma, e di lasciarla raffreddare immersa nel liquido per 30 minuti: il risultato è stato una coppetta color giallo vivo!

Sicuramente è un esperimento carino, per questo ho deciso di riportarlo qui, però sinceramente non consiglierei di provare con una coppetta che usiamo normalmente, perchè mentre i delle coppette già colorate sono certificati, e comunque non vengono rilasciati in vagina, una tintura effettuata in questo modo, anche con una sostanza naturale, potrebbe poi andare ad alterare la flora vaginale, secondo me. Ovviamente, non sono una ginecologa, però personalmente eviterei 🙂

Magari però potrei provare anch’io a tingere la mia vecchia che non uso più, giusto per vedere cosa salta fuori! Se lo faccio, posterò le foto del risultato 🙂

 

About Lara Alexandra Babitcheff

Sono una donna di 35 anni, vegan da nove, appassionata di Internet, nuove tecnologie ed ecologia. Amo leggere e viaggiare, soprattutto volare nella mia amata Londra. Dal 2003 sono mamma di Cassandra e dal 2015 sono una referente Rosso Limone.